Siamo tutti …umanisti!

logo umanistiL’amico José Domenech, segretario del Partito Umanista della Svizzera Italiana (PUSI), in un suo recente articolo sulle elezioni federali ha accusato il Partito Comunista di essere influenzato da tendenze “trotzkiste”. Con questa etichetta intendeva giudicare i comunisti come “settari”. E questo perché non avremmo, né noi né altri partiti minori, accettato una proposta di congiunzione delle liste con gli Umanisti (cosa che abbiamo invece fatto con i Socialisti e i Verdi). Etichettare il Partito Comunista come “trotzkista” è una provocazione che possiamo anche prendere sul ridere. Non altrettanto invece va presa l’accusa di settarismo.
I Comunisti non fanno alleanze con il primo movimento che capita per meri calcoli elettorali: se facciamo delle alleanze con qualcuno è perché con questo partner non solo abbiamo punti programmatici in comune, ma abbiamo avuto modo di collaborare, conoscendoci reciprocamente e lottando assieme. Il PUSI è invece una formazione che solo da pochissimo tempo si è presentata al pubblico e solo per le elezioni (cantonali e federali). Non mi risulta che il PUSI si sia visto finora al fianco dei lavoratori dell’edilizia o delle officine. Non ricordo nemmeno un sostegno ad altre mobilitazioni, come quelle studentesche contro la riforma liceale o per dei trasporti pubblici gratuiti. Non ricordo neppure di averli visti in piazza contro il razzismo.
Non lo nascondo: il programma elettorale degli Umanisti aveva tratti interessanti e so anche che in Cile sono coalizzati con i Comunisti. Anche in Ticino il Partito Umanista ha basi politiche condivisibili, e l’amico Domenech le conosce, mi chiedo solo se gli altri esponenti del suo partito abbiano mai letto con attenzione invece il loro stesso programma! Insomma: le porte non sono chiuse a priori, prima però impariamo a conoscerci nell’attività fra la gente, dove si fa la vera politica.

Pubblicato il 25 ottobre 2007, in Politica cantonale con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Come sempre la sinistra avanza in ordine sparso.
    Purtroppo così siamo deboli, la guerra di Spagna insegna. Domenech (con tutta la simpatia che gli porto) dovrebbe saperlo meglio di tutti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: