Comunismo e nazismo sulla bilancia

Nazi_divietoL’idea del Partito del Lavoro (PdL) di modificare la propria denominazione per riprendersi il nome originario di Partito Comunista ha suscitato l’ira dell’UDC che, sparando a zero come suo solito, ha sostenuto che nazismo e comunismo siano due facce della stessa medaglia. Ciò non è però vero come intendo dimostrare.
Anzitutto in Marx, in Lenin, ecc. troviamo analisi e metodi ancora oggi preziosi per analizzare le contraddizioni della società; non altrettanto si può dire del “Mein Kampf” di Hitler. A ciò aggiungiamo che il nazismo è una forma di capitalismo: il comunismo per contro è un sistema sociale ed economico completamente nuovo.
Le battaglie per i diritti dei lavoratori, per l’uguaglianza sociale, per la parità, per il diritto allo studio e alla sanità gratuiti, ecc. sono presenti sia nel socialismo teorico, sia in quello “reale”. La discriminazione razziale legalizzata non c’era in URSS, quanto piuttosto nei paesi fascisti e, fino agli anni ’60, pure nei democratici USA!
Il termine “comunista” indica inoltre coloro che hanno lottato non per il proprio egoismo, ma per degli ideali di giustizia e solidarietà, coloro che volevano fare “come in Russia”: hanno scritto la Costituzione in Italia, hanno ricoperto eroici ruoli nella difesa della libertà in tanti paesi, sono partiti, come non pochi giovani ticinesi, in Spagna a combattere il franchismo. Anche i comunisti svizzeri possono dire di avere contribuito, per oltre 60 anni, alla democrazia del nostro paese: non altrettanto possono fare i nazisti. Del nazismo rifiutiamo tutto: la cultura militarista e il culto della guerra, la teoria della razza, dello spazio vitale, del darwinismo sociale, la discriminazione come base fondamentale della società. E’ evidente insomma come il fatto di voler mettere sullo stesso piano nazismo e comunismo sia solo una mossa propagandista che non favorisce certo il dibattito civile.

Pubblicato il 8 settembre 2007, in Movimento operaio, Politica cantonale con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: